Tag Archives: studenti

Il primo lavoro in Israele

UPDATE: Questo post e’ dedicato a chi e’ di religione ebraica o si sta convertendo. Chi non fosse ebreo e’ pregato di leggere questo post

Uno dei primi ostacoli che ci si trova ad affrontare dopo l’aliyah è trovare un lavoro. Se, come è probabile, si è arrivati in Israele senza conoscere l’ebraico, al termine dell’Ulpan non si sarà comunque in grado di lavorare in ebraico. Il nostro ebraico sarà sicuramente sufficiente per cavarsela nella vita di tutti i giorni, ma intrattenere discussioni su temi lavorativi sarebbe davvero complicato.
Siamo però abbastanza fortunati. Gli italiani sono molto ricercati. Infatti moltissime aziende in Israele hanno rapporti commerciali con l’Italia e cercano, per questo, madrelingua italiani. Ovviamente, se non si parla in ebraico, è necessario cavarsela almeno in inglese. Il fatto di essere più o meno giovani, invece, ha poca importanza a patto di non aver problemi se il proprio capo sarà più giovane di voi anche di molto.

Quali sono i settori più attivi in questo tipo di mercato del lavoro. Sicuramente il mondo dei casino on line che in Israele hanno i loro centri di ricerca e di marketing, le aziende che operano nel mondo del trading, dal classico trading di azioni a quello delle valute estere. In questi settori si ricercano prevalentemente SEO, Traduttori e addetti dei Customer Care. Sono settori nei quali si può guadagnare piuttosto bene.
Una veloce ricerca sui vari motori di ricerca usando Italian come keyword potrà svelare la dinamica realtà del lavoro in italiano.

Ultimamente un settore molto attivo per gli italiani è quello delle guide turistiche e delle agenzie di viaggio. Da quando alcuni operatori del settore croceristico hanno iniziato a far tappa per visitare Gerusalemme, orde di turisti italiani (anche 4000 a volta) si riversano in 24 ore nella città santa. Anche se per fare le guide è necessaria l’abilitazione, in questi casi è molto ricercata la figura del trduttore che possa tradurre in italiano dal inglese o dal ebraico.
UPDATE: Anche se il settore e’ sempre interessato a personale di lingua italiana, vorrei sottolineare che oltre all’ ottimo inglese sarebbe consigliabile una conoscenza dell’ebraico gia’ buona e, sicuramente, una preparazione sulla storia antica e moderna di Gerusalemme. Mi e’ stato segnalato che parecchie persone che si sono presentate per questo tipo di lavoro sono state scartate perche’ completamente impreparate o per doti linguistiche non sufficienti/

Sempre molto attive nell’assunzione di italiani, sono i call center specializzati nel medicale e nel salutistico. Da evitare, invece quelli legati alle Green Card che spesso si presentano come truffe più o meno grandi e dove il ritmo di lavoro e lo stress non sono compensati da stipendi adeguati.

Spesso questi lavori si svolgono in turni, quindi sono adatti anche a studenti o nuovi immigrati che ancora frequentano l’ulpan.

Integrazione dei ragazzi

Indubbiamente fare l’aliyah in età scolastica, se da un lato evita di dover affrontare tutte le ansie della ricerca del lavoro, dall’altro costringe ad affrontare le lezioni in una lingua diversa dalla propria. Questo solitamente comporta lentezza del apprendimento e talvolta senso di inadeguatezza e sconforto.
Per far fronte a questi inevitabili rischi, il sistema israeliano offre aiuti a livello scolastico ed a livello extra-scolastico.

C’ è da ricordare, comunque, che Israele è composta per la maggior parte da immigrati di prima o seconda generazione e che più o meno tutti cercano di aiutare i nuovi immigrati.

Continue reading Integrazione dei ragazzi

Le agevolazioni per gli studenti

La legge sul obbligo scolastico prevede che non ci siano tasse d’iscrizione per la durata del obbligo scolastico che va dai 5 ai 18 anni. Ovviamente le spese per l’acquisto dei libri di testo e dei materiali didattici rimangono a carico delle famiglie. Ai genitori può essere richiesto di partecipare anche ad altre spese per attività svolte dalle scuole quali ad esempio le gite e le attività culturali extracurricolari (concerti, spettacoli treatrali ed altre attività aggiuntive).

Sul sito del ministero per l’educazione è possibile trovare informazioni su questo genere di spese.

Studenti immigrati da soli, famiglie con un unico genitore, e famiglie con un basso reddito posso ottenere diversi sconti e riduzioni. Continue reading Le agevolazioni per gli studenti